Bufera Porto Cesareo: Albano: “Non mi dimetto”

Sindaco Salvatore  Albano

PORTO CESAREO (LE)  –  Dopo l’ennesimo colpo di scena nelle indagini sul presunto voto di scambio che ha portato ieri all’iscrizione nel registro degli indagati, tra gli altri, del Sindaco Salvatore Albano, il primo cittadino, difeso dagli Avvocati Pietro Quinto e Luigi Corvaglia,  interviene sulla vicenda:  “Sono estraneo agli episodi cui si fa menzione nell’avviso di indagine che mi è stato notificato nel pomeriggio di ieri, riferiti al periodo della campagna elettorale.

Ho condotto detta campagna nella massima trasparenza e nel rispetto delle regole.

E gli stessi principi caratterizzano l’azione di governo della mia maggioranza politica.

Respingo quindi, ogni tentativo – da qualunque parte esso provenga –  di screditare la correttezza del sottoscritto e l’onorabilità della comunità di Porto Cesareo.

E’ per questa ragione –  conclude il Sindaco – che non mi farò condizionare dall’avviso di indagine e continuerò a svolgere con la stessa compagine di governo, l’incarico che mi è stato attribuito dal voto popolare”.