Biomasse a Cellino, il Sindaco spiega: “Comune impotente”

Sindaco Francesco Cascione

CELLINO S.MARCO (BR)  –    Biomasse a Cellino S.Marco? Forse, chissà, è possibile. Ma non dipende dal Comune. Perché a fronte di una richiesta a procedere presentata da un imprenditore finalizzata alla realizzazione di una centrale, l’Amministrazione si è solo limitata a recepirla in Consiglio comunale.

Parola del Sindaco di Cellino, Francesco Cascione, chiamato a fare chiarezza su una notizia circolata nelle ultime ore grazie ad alcuni cittadini che, riuniti in comitato, starebbero già sul piede di guerra.

Ma il primo cittadino precisa come le decisioni, in un senso in un altro, non spettano all’Amministrazione, ma a Provincia e Regione.

Nel caso arrivassero le autorizzazioni, il Sindaco darà comunque voce alla volontà popolare.

I cellinesi sono comunque già sul piede di guerra. Con una nota, criticano le centrali biomasse perché “oltre a non portare alcun vantaggio al territorio, arrecano gravi danni  alle tradizioni locali, all’enogastronomia, alle attività economiche”.

Argomentazioni particolarmente calzanti a Cellino, sito in una zona del Salento martoriata dalla presenza di parchi fotovoltaici. E questo, il Sindaco lo sa bene.