Finto annuncio hot sul web: 2 trans a processo

prostituzione

LECCE  –  Due trans pubblicano nel web un annuncio erotico con il numero di una ignara donna che, a causa loro, viene tempestata da numerose telefonate piccanti ad ogni ora del giorno e della notte. Dopo aver accertato chi ci fosse dietro l’annuncio osè, il Sostituto Procuratore Emilio Arnesano ha emesso un decreto di citazione a giudizio per entrambe le indagate, assistite dagli Avvocati Giancarlo Dei Lazzaretti e Alessandro Costantini.

Si tratta di Teodoro Schifeo, 42 anni originario di Brindisi, e Giovanni Paolo Lepore, alias ‘Pamela’, 50 anni, originaria di Gallipoli, già coinvolta nell’operazione ‘Hot List’ che permise di sgominare una presunta associazione per delinquere dedita allo sfruttamento della prostituzione.

L’accusa mossa dalla Procura in questo caso, invece, è di diffamazione. Le due trans, utilizzando l’utenza telefonica intestata a Lepore e l’email di Schifeo, avrebbero inserito, sul portale informatico ‘Il Mercatone’, un annuncio erotico dal titolo: ‘Supersexy pornostar transex’ con tanto di nome di fantasia.

Accanto, le immagini di un transessuale e il numero di telefono della presunta parte offesa, a disposizione di tutti gli utenti interessati. E gli utenti interessati all’inserzione incriminata sembrerebbe proprio che siano stati tanti, a giudicare dal numero delle telefonate ricevute dall’ignara donna, perseguitata da continui inviti dei possibili clienti.

I fatti risalgono al maggio del 2010.

Chiuse le indagini, a breve, per le due trans, si aprirà il processo.