Uno schiaffone all’alunno, maestro indagato

alunni scuola elementare

MORCIANO DI LEUCA (LE)  –   Avrebbe dato un ceffone ad un bimbo di V elementare, per sedare una lite in classe. Un maestro della Scuola elementare di Morciano di Leuca è finito sotto inchiesta con l’accusa di abuso dei mezzi di correzione e disciplina.

I fatti risalgono al 5 ottobre dell’anno scorso.

Il bimbo di 10 anni avrebbe rivolto, in aula, nel corso di una lezione, un insulto ad una sua compagnuccia.

La cosa avrebbe fatto arrabbiare il maestro al punto da tirargli una sberla dietro al collo. Il piccolo sarebbe esploso in lacrime davanti a tutti gli altri alunni.

Una volta tornato a casa, avrebbe iniziato a lamentare forti mal di testa. Così i genitori si sono rivolti ai medici che hanno certificato una cervicalgia che sarebbe derivata da quello schiaffone.

Mamma e papà del piccolo, avendo raccolto il suo racconto relativo a quanto accaduto in classe, hanno così deciso di rivolgersi al Dirigente scolastico e alla Magistratura.

La querela è finita sulla scrivania del Sostituto Procuratore Stefania Mininni che ha aperto un fascicolo d’inchiesta.

L’ascolto del bambino è avvenuto davanti al Giudice delle Indagini Preliminari, Antonia Martalò, nel corso di un incidente probatorio.

Ora sarà il PM a decidere come procedere.