Terrore a Presicce: anziano e badante picchiati da 3 rapinatori

Polizia di Stato

PRESICCE (LE)   –   Avevano raggiunto l’abitazione estiva di Lido Marini per dar da mangiare ai cagnolini, ma la passeggiata di un anziano pensionato leccese e della sua badante si è trasformata in un incubo.

Erano arrivati nella villetta, lungo la provinciale Presicce-Lido Marini, da poco, quando sono stati assaliti da tre banditi incappucciati e armati intenzionati a portar via tutto quanto fosse possibile.

Alla fine il bottino è stato di pochi spicci: la borsa della donna, il portafoglio di lui con due cellulari e dell’auto della vittima , una Hyundai rossa sulla quale sono fuggiti.

Ma per mettere a segno il colpo, avvenuto alla luce del sole, alle 10 circa del mattino, non hanno esitato a legare l’83enne, Oreste Cazzato, originario di Presicce ma residente a Lecce, e a picchiare la donna con una spranga di ferro.

Il tutto è durato pochi minuti, il tempo di rovistare in tutta la casa, prendere i cellulari e le chiavi della macchina, salirci a bordo e poi fuggire.

Sembra che i tre fossero armati anche di un coltello e di un piede di porco che hanno brandito per terrorizzare le vittime.

A dare l’allarme un poliziotto del Commissariato di Taurisano che in quel momento, libero dal servizio , faceva jogging in zona e che si è accorto dell’accaduto.

La donna, una rumena di 45 anni e l’anziano sono stati portati nell’ospedale di Tricase. Lei è ferita. Con lesioni ed ecchimosi su tutto il corpo, lui illeso, ma sotto choc.

Appena scattato l’allarme sul posto sono arrivati gli agenti del Commissariato di Taurisano che ora stanno dando la caccia ai banditi e che hanno diramato le ricerche dell’auto in tutta la provincia.

A cura di Mariella Costantini