“No alla violenza sulle donne” dillo con un paio di scarpe rosse

'Zapatos rojos'

LECCE   –   Ballerine, decolletè, con i tacchi alti. Tutte rigorosamente rosse, rojos, rouge, red. Rappresentano le scarpe di chi non c’è più, ma anche quelle di chi c’è e vuole urlare il suo no, no alla violenza sulle donne. Scarpe che, immobili, si muovono eccome, con il loro messaggio che fa il giro del mondo.

E, nel sud Italia, è partito da Lecce il progetto internazionale di arte pubblica ‘Zapatos rojos’.

Ed è un colpo d’occhio il rosso che si staglia sul bianco del barocco di Piazza Duomo.

Chiunque ha voluto aderire all’iniziativa, ha portato un paio di scarpe, in un marcia ideale per i diritti delle donne.

L’iniziativa è nata dall’idea dell’artista messicana Elina Chauvet e a Lecce, è stata subito sposata dalla Consigliera di Parità Alessia Ferreri.