Morto sotto il treno, niente autopsia: era malato

Stazione ferroviaria di Squinzano

SQUINZANO (LE)  –  Era gravemente malato, invalido dopo un recente incidente stradale che aveva fortemente intaccato la sua salute. Sarebbero questi i motivi che hanno portato Vincenzo Valzano, 60enne, a gettarsi sotto un treno e a mettere fine in un modo così tragico alla sua vita.

La tragedia, ieri pomeriggio, nella Stazione ferroviaria di Squinzano, dove l’uomo si è lanciato sulle rotaie all’arrivo del treno partito da Milano e diretto a Lecce.

Sul corpo dell’uomo non sarà eseguita l’autopsia e la salma è stata riconsegnata alla famiglia.