Genitori maltrattati dalla figlia ragazzina, la fanno arrestare

Taranto

TARANTO   –   Una ragazzina a dir poco ribelle è stata arrestata dai Carabinieri di S.Giorgio Jonico, a Taranto. 17 anni appena e dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia continuati. Sono stati i genitori esasperati a chiedere aiuto, riconoscendosi ormai incapaci di gestire un carattere non semplicemente difficile, ma sempre più aggressivo ed incontrollabile.

L’ultimo episodio, il danneggiamento dell’auto dei genitori. Molto più che un dispetto e solo perchè la ragazzina non aveva ottenuto i soldi richiesti. Da qui la chiamata al 112 della mamma in lacrime e la richiesta di intervento di una pattuglia.

La donna ha così vuotato il sacco, liberandosi di quel groppo in gola e raccontando ai Carabinieri del comportamento ribelle della figlia che, a quanto pare, pretendeva sempre più spesso denaro probabilmente per comprare droga.

“Ho sorpreso mia figlia a fumare spinelli – avrebbe spiegato la donna – ma ora non sappiamo più come fare”.

La 17enne non voleva neanche saperne più della scuola. E così, accertato che effettivamente la minorenne, di fronte ad ogni rifiuto di denaro, distruggeva gli oggetti in casa e soprattutto aggrediva i genitori, i militari hanno arrestato e accompagnato la ragazzina in una comunità educativa per minori.