Abuso d’ufficio: indagati ex sindaco ed ex vicesindaco di Nardò

Comune Nardò

NARDO’ (LE)  –   L’ex sindaco di Nardò, Antonio Vaglio, e l’ex vicesindaco, Salvatore De Vitis, che guidarono una giunta di Centrosinistra, sono indagati dalla Procura della Repubblica di Lecce per abuso d’ufficio in relazione alle autorizzazioni concesse ad un locale della litoranea salentina.

Gli Agenti del Commissariato di Nardò hanno notificato ai due ex amministratori l’avviso di conclusione delle indagini preliminari relative all’inchiesta del Sostituto Procuratore Giuseppe Capoccia su ‘Coco Jambo’, un locale in zona S.Caterina al centro di una lunga vicenda giudiziaria fatta di sequestri probatori, abusi edilizi, licenze non in regola e sfociata nel 2010 in numerosi esposti prodotti dai proprietari delle case limitrofe per via dei ‘decibel’ eccessivi che li aveva costretti persino a mettere in vendita gli immobili. Il gestore del locale ora dovrà rispondere di disturbo della quiete pubblica.

Secondo quanto contestato dal PM, sindaco e vicesindaco dell’epoca, attraverso una serie di licenze, avrebbero favorito l’attività in questione, procurando un ingiusto vantaggio economico al gestore. In sostanza, avrebbero consentito continui sforamenti acustici, tra l’altro in una zona, denominata ‘Vacanze Serene’, nella quale vigeva il piano di zonizzazione acustica adottato dal Comune nel 2005.

Un’area residenziale in cui uno dei manufatti era stato trasformato di fatto in una discoteca.