Regionale 8: Coldiretti frena, la Regione accelera

Fabiano Amati

LECCE  –  Un vespaio sulla via del mare: i lavori della Regionale 8, opera la cui prima progettazione risale a 25 anni fa e finanziata per 57 milioni di euro, dopo un lunghissimo iter nel quale più volte i fondi stavano per sfumare e essere revocati, ora stanno per partire. Ed è subito scontro.

La verità è sulla Lecce-San Foca non ci sono solo interessi diffusi e pubblici, ma anche precisi interessi economici: tutti legittimi, ma contrapposti.

Gli interessi economici all’integrità del paesaggio portati avanti dalle organizzazioni dei coltivatori e gli interessi economici allo svolgimento dei lavori portati avanti dalle organizzazioni dei costruttori.

Da queste ultime viene Salvatore Matarrese che, ora, da candidato della lista Monti, difende l’opera.

Ad annunciare la partenza a breve scadenza dell’opera era stato mercoledì scorso l’Assessore alle Opere pubbliche della Regione Puglia Fabiano Amati.

Ed in campo contro l’arteria che in una parte del suo nuovo tracciato, tra Lecce e San Foca, divide in due tronconi un’importante aziende agricola del territorio, è scesa in campo Coldiretti.

Con tanto di scontro in diretta telefonica nell’approfondimento del mattino di TeleRama.