Siciliano: “Emigrazione non è priorità per Nardò”

Giovanni Siciliano

NARDO’ (LE)  –  Dopo la raccolta firme di SEL per la costituzione di parte civile nel processo ‘Sabr’ da parte del Comune di Nardò, a sostegno del Sindaco Risi e della mancata costituzione scende in campo il Consigliere provinciale Giovanni Siciliano.

Una domanda pubblica nasce spontanea agli esponenti di SEL – dice Siciliano -.

Come mai l’impegno che oggi profondono per il problema della costituzione di parte civile non fu da loro profuso a tutela dell’ospedale di Nardò, quando il loro Governatore Nichi Vendola procedeva alla cancellazione del nostro nosocomio?

Sta forse a SEL più a cuore il problema degli extracomunitari, anzichè, quello della salute dei neretini?

Chiede Siciliano che in conclusione si dice dissenziente da quelle che i sellini ritengono essere le linee prioritarie dell’amministrazione della nostra città.