Muore per un’infezione, 12 medici indagati

ospedale di Copertino

COPERTINO (LE) –  Sono 12 i medici iscritti sul registro degli indagati per la morte di Cosimo Durante, 80enne di Leverano, deceduto domenica scorsa all’ospedale di Copertino, a causa di una presunta infezione sopraggiunta dopo un intervento.

Si tratta di un atto di garanzia, in vista dell’autopsia che si terrà domani.

In mattinata, infatti, il Sostituto Procuratore Roberta Licci conferirà l’incarico al Medico legale Alberto Tortorella che dovrà accertare le cause della morte.

A dare il via all’inchiesta l’ esposto presentato dai familiari dell’80enne assistiti dall’Avvocato Marco Romanello.

Secondo quanto denunciato dai parenti dell’anziano, nei giorni scorsi, l’uomo sarebbe stato ricoverato presso l’ospedale di Copertino per essere sottoposto ad un intervento per la rimozione di alcuni polipi.

Subito dopo l’intervento sarebbe sopraggiunta un’infezione che si sarebbe rivelata fatale. Il cadavere dell’anziano, quindi, è stato riesumato dalla Procura.

Maggiore chiarezza sarà fatta con l’autopsia.