Ilva, anche il GIP dice ‘no’ al dissequestro dell’acciaio

GIP Patrizia Todisco

TARANTO –  Anche il GIP  di Taranto, Patrizia Todisco, dice ‘no’ al dissequestro vincolato delle merci dell’Ilva. Il provvedimento sarà notificato, in mattinata, alle parti interessate secondo quanto si apprende da fonti giudiziarie. Il ‘no’ del GIP arriva ad una settimana di distanza dal parere negativo espresso in materia dalla Procura.

Intanto sul fronte occupazionale, l’Ilva ha convocato nel pomeriggio di oggi i sindacati metalmeccanici Fim, Fiom e Uilm per prospettare la ripartenza di due piccoli impianti: si tratta dell’ex Sidercomit e di un altro impianto che è sulla via per Statte.

Il primo effettua lavorazioni collaterali per la  produzione lamiere, mentre il secondo realizza fasce in polietilene per i tubi fabbricati dal tubificio Erw la cui ripartenza è stata già annunciata dall’Ilva per lunedì prossimo.

“Si tratta di piccoli passi avanti considerato che i due impianti, complessivamente, assorbono una trentina di unità. E oggi intanto  si fermano anche le batterie 3 e 4 che lavorano per l’altoforno 2”.