Sparatoria a Carosino è giallo

Ospedale 'Santissima Annunziata' di Taranto

CAROSINO (TA)  –   Spari a mezzanotte a Carosino. E il giallo si apre. Insieme alle indagini, portate avanti dai Carabinieri della Stazione di San Giorgio e della Compagni di Martina Franca. È stato colpito all’addome e al braccio, Cosimo Friulo, 35 anni di Carosino.

Una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine. È noto per motivi di droga.

Poco prima della mezzanotte, in via Caravaggio, mentre tornava a casa a bordo di una Ford Mondeo, Friuli è stato raggiunto da un solo colpo di fucile, che ha infranto il lunotto posteriore dell’auto e dopo ha preso di striscio il 35enne al braccio e all’addome.

Fortunatamente, il mezzo ha fatto da schermo per la vittima della sparatoria attutendo e deviando il colpo così da far rimediare al 35enne, solo una decina di giorni di prognosi. Friuli è stato medicato al Pronto Soccorso del ‘SS. Annunciata’ di Taranto.

Dopodichè, è stato ascoltato dagli investigatori che però restano abbottonati sulla vinceda. Nessuna pista è esclusa nelle indagini.

Ma il movente dietro l’agguato potrebbe avere origine in probabili rapporti malavitosi tra la vittima ed il sicario, forse sempre per problemi di droga. Forse soldi non dati, una partita non pagata o chissà, forse un avvertimento, per motivi ancora da chiarire.

Saranno le indagini a fare luce sui fatti. Per ora la vicenda resta avvolta nel mistero.