Ruba l’auto della nonna e causa incidente: incastrato da cittadino ‘detective’

Questura di Lecce

LECCE  –  Un pomeriggio movimentato tra le strade di Lecce: un cittadino insegue e fa bloccare dalla Polizia, un giovane che  prima ha rubato l’auto di sua nonna e  poi ha causato un incidente. Intorno all’ora di pranzo, in viale Rossini, una Fiat Punto ha tamponato violentemente un’auto ferma al semaforo e poi ha ripreso la sua corsa, fuggendo a tutto gas.

Ma un cittadino che ha assistito alla scena, si è lanciato all’inseguimento della Punto, prendendo il numero di targa e telefonando subito alla Polizia.

Intanto, l’uomo e la donna a bordo dell’auto tamponata ricorrevano al soccorso del 118 per il trauma subito al collo ed alla schiena in seguito all’urto.

Dall’auto in fuga, risultata rubata, il cittadino improvvisatosi ‘detective’ ha visto uscire due giovani, un ragazzo ed una ragazza ed ha fornito la loro descrizione agli agenti al telefono i quali, poco dopo, hanno bloccato la coppia.

Contemporaneamente, negli uffici della Questura, un uomo denunciava di aver assistito, poche ore prima dalla finestra, proprio al furto dell’auto in questione, rubata ad un’anziana sua vicina di casa, dal nipote di lei.

Il testimone ha anche aggiunto di aver assistito più volte in passato ad atteggiamenti violenti del ragazzo nei confronti dei suoi nonni.

Prima di procedere alla denuncia in stato di libertà del 21enne, il giovane è stato accompagnato in ospedale per essere sottoposto a prelievo di sangue per accertare l’eventuale presenza di alcool e sostanze stupefacenti, test al quale è risultato positivo per uso di cannabinoidi.

Nella denuncia gli viene anche contestata, dunque, la guida sotto effetto di sostanze stupefacenti.

Denunciata insieme a lui, anche l’amica per concorso in omissione di soccorso.