Parla la mamma di Sarah: “Uccisa per chiuderle la bocca”

Concetta Serrano

AVETRANA (TA) –   “L’hanno uccisa per tapparle la bocca... perché Sarah non doveva parlare più”. Sono parole di Concetta Serrano rilasciate durante un’intervista per la trasmissioneQuarto Grado’. “Ho la sensazione – ha detto la mamma di Sarah Scazzi – che la bambina sapesse o avesse visto qualcosa,  che sotto ci fosse qualcosa di grave”.

  Per Concetta, la bugia più grossa della  nipote Sabrina sarebbe stata quando ha detto:  “Mio padre è un vigliacco”. 

“Quando Sabrina dice così – continua la donna –  vuol far credere che sia stato Michele ad uccidere Sarah e non lei. Secondo me, in realtà, il senso è un altro: lo dice perché suo padre ha parlato e invece doveva stare zitto, come hanno fatto lei e la madre tutto questo tempo”.

In chiusura Concetta parla della sorella Cosima: “C’è un detto che dice ‘chi tace acconsente’. Prima nelle interviste Cosima sbandierava la frase ‘male non fare, paura non avere’.

Adesso si è ammutolita. Vorrei capire perché, davanti al Giudice non parla”.