Conferma Marinò a Confindustria: “ENEL stia più attenta”

Giuseppe Marinò

BRINDISI  –  Inizia con spirito critico e propositivo il 2° mandato di Giuseppe Marinò, rieletto all’unanimità al timone di Confindustria Brindisi. C’è il binomio tra ambiente e lavoro in cima alle priorità del numero uno degli industriali, a partire dalle bonifiche nel sito di interesse nazionale di Brindisi che potranno portare nuovi investimenti nella zona industriale.

Marinò chiede, inoltre, maggiore attenzione alle imprese già presenti sul territorio per evitare pasticci. Sulla scia dell’allagamento del nastro trasportatore di Cerano, il Presidente bacchetta ENEL, ma non solo.

Nel programma del prossimo triennio ci sono anche l‘Aeroporto, la ‘Cittadella della Ricerca’, il contatto con la scuola e con i giovani, quindi la volontà di diffondere la cultura di impresa, in un’ottica di sviluppo.

“Confindustria può e deve migliorare”, aggiunge Marinò che nel bilancio del 1° mandato fa autocritica, indicando la strada da percorrere.