Piano coste in ritardo, la Regione diffidi il Comune

carlo salvemini

LECCE  –  Piano comunale delle coste, la Regione diffidi Palazzo Carafa. Lo rende noto il Capogruppo di ‘Lecce Bene Comune’, Carlo Salvemini che fa sapere: “La città deve, quindi, urgentemente impegnarsi a intervenire sulla sua costa restituendole la spiaggia, garantendone una  fruizione pubblica, tutelando le emergenze ambientali e valorizzando i servizi turistico ricreativi, pianificando densità e dislocazione delle attrezzature balneari in armonia con il paesaggio ambientale e con i centri marini.

C’è bisogno di un grande progetto di riqualificazione ambientale,  di un modello di spiaggia attrezzata, di un sistema della mobilità che regoli l’accessibilità alla costa dislocando la viabilità carrabile, i parcheggi, i percorsi e accessi pedonali e ciclabili.

Fare di Lecce e le sue marine, un’unica città”.