100 posti-letto abusivi: sigilli all’hotel di Porto Cesareo

Guardia di Finanza

PORTO CESAREO (LE)  –  100 posti-letto, per un totale di 43 camere, sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza a Porto Cesareo, in Contrada Chiusurelle. Secondo quanto accertato dalle indagini, coordinate dal Sostituto Procuratore Emilio Arnesano, l’hotel è stato costruito in una zona destinata ad a un centro commerciale.

Per questo è finito nel registro degli indagati con l’accusa di abusivismo edilizio Salvatore Manni, 62enne leccese, amministratore della società GiturmanGruppo Immobiliare Turistico Manni – che nel 2007  avrebbe ottenuto le autorizzazioni amministrative per realizzare un immobile che prevedeva al piano seminterrato depositi, al piano terra un centro commerciale e al primo piano solo 27 mini appartamenti.

Le verifiche dei finanzieri, che hanno confrontato il progetto con quanto effettivamente realizzato, hanno permesso di accertare che invece erano stati realizzati 25 appartamenti al piano interrato, 18 al piano terra.

Il provvedimento eseguito nelle scorse ore porta la firma del GIP Carlo Cazzella.