Estimi catastali, critiche anche nella maggioranza

Sturdà-Salvemini

LECCE  –   Estimi catastali, il Movimento Regione Salento con i cittadini di Lecce, in polemica con la scelta della maggioranza a Palazzo Carafa di cui lo stesso movimento fa parte. Il Vice Presidente del Movimento, Cristian Sturdà, scrive: “E’ un provvedimento illegittimo nella forma e nella sostanza.

Nella forma in quanto posto in essere dall’allora giunta 2010, senza una adeguata discussione consigliare e nella sostanza, perché colpisce tutte le abitazioni, indiscriminatamente, siano esse effettivamente aumentate di valore, siano invece esse addirittura svalutate dallo stato dei luoghi.

Si poteva –  scrive  –  semmai, procedere ad una valutazione singola di ogni immobile, come previsto dalle norme e soprattutto dal buon senso.

Una scelta politicamente sbagliata, che colpisce tutti indistintamente finendo come sempre, per gravare soprattutto sui più deboli.

Il Movimento Regione Salento – conclude Sturdà – si schiera al fianco dei cittadini leccesi, e chiede con forza che l’amministrazione comunale di Lecce provveda a far revocare l’aumento delle stime catastali”. 

Intanto, da questo pomeriggio alle 18.30 il gruppo di Lecce Bene Comune sarà su Corso Vittorio Emanuele per informare la cittadinanza.