Rapine e pestaggi in casa: 2 colpi in poche ore

112

CARPIGNANO (LE) –   Il terrore corre sul filo, quello della lama con cui due ragazzi di colore entrambi a viso scoperto, hanno terrorizzato una povera pensionata sorpresa in casa da sola, a Carpignano Salentino. Approfittando della porta di casa aperta, i due uomini sono entrati senza difficoltà, cogliendo di sorpresa la vittima.

La donna, una vedova 75enne, non ha avuto il tempo di difendersi: è stata afferrata da uno dei due che l’ha tenuta bloccata mentre l’altro le ha strappato dal collo una catenina d’oro.

L’azione è stata violenta e rapida. Le urla della malcapitata hanno messo in fuga i due malviventi che brandendo la collanina, sono fuggiti via facendo perdere le proprie tracce.

I Carabinieri hanno avviato subito una prima ricerca, ma senza esito. Le indagini proseguono.

Sono stati invece arrestati a poche ore dal colpo, incastrati dagli indumenti usati durante la rapina, ancora sporchi di terra, i due ragazzi che avevano rapinato brutalmente due anziani coniugi di Taurisano. La pioggia e il fango, hanno lasciato tracce sotto le scarpe dei due complici fuggiti dal giardino dopo aver portato a termine il progetto criminoso.

La coppia, 78 anni lui, 75 lei, residente in Contrada ‘Spani’, ha aperto la porta di casa a tre banditi incappucciati a armati di di un grosso bastone in legno con la punta ad uncino.

I tre sono riusciti ad entrare con uno stratagemma, hanno immobilizzato marito e moglie, la donna è stata anche presa a bastonate durante una colluttazione.

Poi hanno rovistato in tutta la casa, hanno arraffato 200 € ed una serie di gioielli tra cui le fedi nuziali e sono fuggiti a piedi.

La paura e lo  shock non hanno impedito ai due coniugi di dare l’allarme e far scattare le ricerche da parte dei Carabinieri della locale Stazione e della Compagnia di Casarano. La descrizione dei banditi ha portato ad individuare dei sospetti, confermati poi dalle perquisizioni in casa.

In manette sono finiti il 20enne Pierluigi Malagnino ed un 16enne, tutti e due di Taurisano. In casa loro i militari hanno trovato il bastone, vestiti sporchi di terra e le scarpe lavate alla meglio.

Ora è caccia al complice, la terza persona sfuggita all’arresto.

L’anziana, colpita alla mano e al torace con il bastone, è stata medicata dalla Guardia Medica.