Operaio ‘Leadri’ morto schiacciato da una gru, 4 anni al presunto responsabile

tribunale

LECCE  –  4 anni di carcere al presunto responsabile della morte di Gianfranco De Matteis, operaio della ‘Leadri’ deceduto all’età di 33 anni, il 16 febbraio 2007, schiacciato da una gru, mentre era impegnato nei lavori di costruzione della Tangenziale Ovest.

La condanna è stata emessa dal Giudice del Tribunale monocratico di Lecce, Fabrizio Malagnino, nei confronti di Antonio Mazzeo di Acquaviva delle Fonti, nel barese, responsabile dei lavori per conto dell’ANAS.

Assolti invece, gli altri 4 imputati: il geometra Giuseppe Piccinno, dipendente della ‘Leadri’ e direttore tecnico di cantiere, Massimiliano Colazzo, dipendente dellaCo.Ce.Mer spa’ e capo cantiere, Michel Heinz e Efisio Moi, rispettivamente consigliere delegato e procuratore della ditta venditrice della gru.

I familiari hanno rinunciato alla costituzione di parte civile in seguito al risarcimento ottenuto. Il geometra Piccinno era difeso dall’avvocato Francesca Conte.