Estimi catastali, associazioni e opposizione in rivolta

Carlo Salvemini

LECCE  –  Associazioni di categoria, sindacato e opposizioni a Palazzo Carafa dicono ‘no’. Estimi catastali al centro della bufera o meglio quell’azione di riclassamento che a detta delle associazioni, è un’ingiustizia.

Poiché non si può fare di tutta un’erba un fascio e dunque, non tutti gli immobili sono uguali sol perchè appartengono ad una stessa microzona.

Le associazioni a tutela del cittadino invitano a fare ricorso, anche perchè l’azione di riclassamento dell’immobile avrà delle conseguenze: aumento IMU e TARES.

Fanno sponda le opposizioni a Palazzo Carafa. La questione, lo ricordiamo, sollevata dal Capogruppo di Lecce Bene Comune, Carlo Salvemini, deve tornare in Consiglio comunale dicono UDC e PD.

D’accordo che la chiara responsabilità sia di natura politica e non dell’Agenzia del Territorio che non ha accolto la richiesta dell’Amministrazione. Anche perchè, dice Luigi Melica, l’Amministrazione comunale avrebbe potuto fare ricorso al TAR, impugnando la lettera dell’Agenzia del Territorio.

Il caso continuerà ad infuocare i corridoi di Palazzo Carafa e non solo.