Denuncia Ria-Gabellone, il PM: “A giudizio”

Lorenzo Ria

LECCE  –  Ricorderete le polemiche sullo stato delle casse della Provincia di Lecce: subito dopo l’insediamento, il Presidente Antonio Gabellone e l’Assessore Silvano Macculi resero noti i conti e l’insussistenza di un residuo attivo per 7 milioni di euro, cancellato il quale il bilancio si trovò con un ‘buco’ cui l’Amministrazione fece fronte con l’addizionale RC auto.

In quelle polemiche venne tirata in ballo l’Amministrazione di Lorenzo Ria che si sentì diffamato e sporse denuncia contro Gabellone e Macculi.

E nei giorni scorsi è arrivata la richiesta di rinvio a giudizio formulata dal PM nei confronti dei due Amministratori provinciali “che all’epoca – spiega Ria – avevano attivato una campagna denigratoria nei miei confronti, screditando il mio lavoro svolto alla guida della Provincia di Lecce e attribuendomi colpe che non avrei mai potuto avere”.

Ora la parola passa al GIP, Ines Casciaro, sulla scorta della richiesta di rinvio a giudizio del PM, ha fissato per il 15 aprile 2013 l’udienza preliminare per la prima decisione sulla vicenda giudiziaria.