Università, disdetto contratto lettori. Protesta dei sindacati

Università_Lecce

LECCE  –  Il 23 ottobre scorso il CdA dell’Università del Salento ha deliberato la disdetta del Contratto Collettivo Decentrato per i Collaboratori ed Esperti linguistici dell’’Ateneo. Ora i sindacati denunciano: dalla delibera non si evincono i motivi della disdetta unilaterale che andrà ad interessare sia gli ex lettori che i CEL assunti dal 1995 in poi.

“Si rileva – scrivono – l’’inopportunità della disdetta sia dal punto di vista giuridico sia da quello politico.

Giuridicamente, se il motivo risiede nella Riforma Gelmini, allora si sarebbe dovuto intervenire prima e non dopo circa 2 anni da quando ha incominciato a produrre i suoi effetti.

Politicamente – continuano i sindacati – ha determinato un vulnus mai verificatosi prima nè a livello locale, nè a livello nazionale.

Quindi non solo non si comprendono i motivi della disdetta, ma nemmeno si capisce perché l’’Amministrazione abbia aspettato il 23 ottobre 2012 per definire le predette linee di indirizzo quando la legge è stata emanata il 14 gennaio 2011″.