Bungalow all’amianto a ‘Le ginestre’: sigilli al residence

bungalow

S.PIETRO IN BEVAGNA (TA)  –  Altro che centro benessere e relax tra il verde e l’aria pulita. Al residence ‘Le ginestre’ a S.Pietro in Bevagna, le vacanze sarebbero state all’insegna dell’amianto sui bungalow abbandonati e dei rifiuti speciali sparsi ovunque, se non fosse arrivati il sequestro della struttura.

Oltre 3 ettari di copertura, il residence è finito sotto la lente degli agenti del Commissariato di Manduria che hanno ispezionato la struttura insieme con la Polizia Provinciale, la Polizia Municipale ed  il personale della ASL di Taranto.

Scene davvero sconfortanti, agli occhi degli agenti. Oltre a 30 bungalow in completo stato di abbandono, 14 dei quali ricoperti da pannelli di amianto, durante il sopralluogo, sono stati trovati diversi cumuli di rifiuti speciali ed in particolare materiale di risulta di lavorazioni edili accatastato in più punti.

Il degrado trovato si vede in queste immagini. Ecco uno degli alloggi fatiscenti e abbandonati. E con tanto di copertura in amianto.  Posti dunque, inevitabilmente, ai cancelli del complesso, i sigilli.

Ed il proprietario, un 72enne di origini piemontesi e residente a S.Pietro in Bevagna, è stato denunciato per violazione delle normative in materia di rifiuti speciali e per aver gestito, all’interno della sua proprietà, una discarica non autorizzata di rifiuti speciali.