Pali sul binario, deraglia l’Intercity: panico tra i passeggeri, nessun ferito

Treno Intercity

S.PIETRO VERNOTICO (BR)  –   Momenti di terrore per i passeggeri dell’Intercity Bologna-Lecce, costretti a vivere un fuori programma al cardiopalma. Intorno alle 20,15 di venerdì sera, il loro viaggio verso il capoluogo salentino è stato interrotto bruscamente sulla tratta San Pietro Vernotico-Squinzano,e solo grazie alla prontezza di riflessi del macchinista la tragedia è stata evitata.

Pali di cemento, per l’esattezza quelli che reggevano il cartello con il nome della Stazione sanpietrana, posizionato sulla banchina della stessa, erano stati adagiati sui binari. Non solo. Chi lo ha fatto, ha avuto anche cura di coprirli con dei rami e con dell’erba, in modo tale da camuffare l’ostacolo. Tutto questo in aperta campagna.

Il macchinista ha visto per tempo quell’insolito ammasso vegetale ed ha azionato il freno d’emergenza.

È stato uno stridio di freni, valigie che volavano, urla e spavento. Ma nulla di più.

I passeggeri, sotto shock , sono rimasti tutti illesi. Per loro, una ventina di persone circa, solo un notevole di ritardo sulla tabella di marcia. A Lecce sono arrivati 5 ore dopo l’orario previsto. È stato necessario, infatti, l’intervento dei meccanici specializzati per sostituire il locomotore; nel frattempo i viaggiatori sono stati trasferiti su un altro convoglio che li ha condotti sino alla Stazione leccese.

Acciaccata e fuori uso invece, la locomotrice, quasi sventrata, è stata trasportata fino alla Stazione di Squinzano in attesa di essere riparata.

Della vicenda se ne sta occupando ora la DIGOS. Il gesto può essere letto come un atto vandalico puro e semplice, ma non si escludono altre ipotesi. Resta, comunque, un episodio grave che avrebbe potuto avere conseguenze decisamente più pesanti.

Intanto, torna alla memoria un incidente simile avvenuto lo scorso settembre a Cisternino, costato la vita al macchinista dell’Eurostar Roma-Lecce. Tutto per un Tir bloccato all’altezza di un passaggio a livello quando le sbarre si erano ormai abbassate. Il camionista riuscì ad abbandonare il veicolo prima dell’impatto e a mettersi in salvo. Ad avere la peggio fu proprio il macchinista non riuscì ad evitare lo schianto, per lui fatale.

 

Foto di Stefano De Tommasi