Mistero a Seclì: donna muore, marito in coma

'Vito Fazzi'

SECLI’ (LE)  –  La moglie  muore nel sonno, il marito si sveglia, la trova ormai senza vita, si sente male ed entra in coma.  Una vicenda triste accaduta in un’abitazione in Contrada ‘Lusci’ , nelle campagna di Seclì e sulla quale gli inquirenti stanno ora cercando di fare chiarezza.

A scoprire il corpo della donna  e quello del marito sono stati i figli della coppia di prima mattina. Aspettavano che l’uomo prendesse i nipoti per accompagnarli a scuola e, invece, nessuno si è fatto vivo.

Poi la drammatica scoperta. La donna, Clara Musardo, 67 anni, era morta nel letto. L’uomo, Luigi Barrotta, di 68 era riverso sul pavimento, a poca distanza, agonizzante.

Un’ambulanza del 118 fatta arrivare sul posto ha trasportato l’uomo al ‘Vito Fazzi’ . È in rianimazione, in coma.

La prima ipotesi è che il 68enne, resosi conto della morte della moglie, si sia sentito male, ma  le cause  di quanto accaduto sono ancora in corso d’accertamento. I Carabinieri della Compagnia di Gallipoli, intervenuti sul posto, hanno eseguito un sopralluogo. In casa non sono stati trovati farmaci che possano far pensare ad un avvelenamento, nè sul corpo della donna erano presenti segni di violenza.

In caso non c’erano stufe, camini, nè nessun tipo di riscaldamento. Esclusa, quindi, l’intossicazione da monossido di carbonio. Tutto è avvolto nel mistero, anche perchè solo la sera prima, la coppia stava bene ed aveva trascorso, come sempre , la giornata in campagna. Saranno probabilmente gli accertamenti medici a capire cosa sia accaduto.