SEL Nardò: “Il Comune sia parte civile contro i caporali”

SEL

NARDO’La città di Nardò  non può fare a meno di costituirsi parte civile nel processo sul caporalato che vede coinvolti anche imprenditori agricoli neretini: lo sostiene il Circolo locale di SEL, che è uno dei partiti della maggioranza che sostiene il Sindaco Marcello Risi.

La città di Nardò abbia il diritto dovere di dimostrare che la nostra comunità sia ancora degna di quella medaglia d’oro all’accoglienza che gli è stata conferita nel 2005 dall’allora Capo dello Stato Ciampi – spiega la nota – l’intermediazione irregolare e lo sfruttamento di manodopera non è la strada da percorrere.

In sostanza, non vogliamo migranti sfruttati ma operai che contribuiscono alla crescita economica della nostra agricoltura.