Ilva, stipendi a rischio da febbraio per 12.000

ILVA

TARANTO  –  Stipendi al sicuro, almeno a gennaio, per i 12.000 dipendenti Ilva.  A  garantirlo è stato il Capo del  personale dello stabilimento, l’Ingegnere Enrico De Martino. “Il  problema, per ora, è stato superato”, ha spiegato Panarelli della FIM CISL.

” Durante la riunione si è discusso della questione dei 2.400 lavoratori della fabbrica che in questo momento sono in cassa integrazione, un migliaio dei quali a causa del blocco dei prodotti finiti, circa 130 a causa della violenta tromba d’aria che il 28 novembre ha colpito l’azienda e il resto per problemi di crisi congiunturale del settore dell’acciaio che dura dal 2008. “

A preoccupare ora sono,  invece, gli stipendi di  febbraio.

Questi sì  a rischio, per il perdurante blocco  dei prodotti finiti e semilavorati, ancora sotto sequestro giudiziario.