L’autopsia sul 16enne: “Non fu Leishmaniosi”

ospedale 'V.Fazzi'

LECCE  –  Ad uccidere il 16enne di Melendugno Erik Carrozzo non è stata la Leishmaniosi, ma potrebbe essere stata un’infezione virale. Lo ha detto l’autopsia, eseguita nelle scorse ore dal medico legale Roberto Vaglio.

Il ragazzino è morto sabato pomeriggio nell’ospedale ‘Vito Fazzi’ di Lecce.

All’esame ha partecipato anche il consulente di parte della famiglia di Erik, il medico legale Giampaolo Mazzeo.

Entro 60 giorni si conosceranno i risultati dei più complessi esami istologici e microbiologici che sono stati eseguiti. Si pensa dunque ad un’infezione di tipo virale, anche se al momento pare non sia stato individuato il germe.