Notte di roghi a Taranto in fiamme auto e androni

auto incendiate

TARANTO –  Notte di roghi a Taranto. 13 incendi d’auto e 2 in altrettanti edifici hanno tenuto i Vigili del Fuoco e forze di Polizia impegnate per diverse ore. Le fiamme sono state appiccate, soprattutto, nelle vie del centro. Dalle 23.30 alle 3 di notte, la città è stata letteralmente messa a ferro e fuoco.

La dinamica sembra quella di una serie di raid vandalici proseguiti nel Borgo per quasi 6 ore a distanza di 10 minuti-un quarto d’ora l’uno dall’altro.

La serie di roghi è partita alle 23.30, in via Principe Amedeo, con l’incendio di una cabina elettrica. Da lì a poco le fiamme hanno avvolto auto ed edifici.

Le autovetture andate in fumo, 13 in tutto, erano parcheggiate in via Viola, in questo caso sono stati ben 6 i veicoli coinvolti. E poi altre 2 auto sono state incendiate in via Consiglio e in via Sforza. Roghi anche in via Lago di Nemi e in via Cannata. Le indagini per stabilire la cause degli incendi sono ancora in corso, non è escluso il dolo considerata la frequenza e le modalità degli incendi.

Sicuramente doloso, invece, l’incendio nel vano-portineria dello stabile in via Berardi, 15, lo stesso dove ha sede il quotidiano ‘Taranto Sera’. In questo caso le fiamme sono state appiccate: sul posto i Vigili del Fuoco al superlavoro tutta la notte, hanno rinvenuto tracce di liquido infiammabile. Indaga la Polizia.

L’altro incendio in edificio ha riguardato, invece, il vano-ascensore di uno stabile in via Pupino, 151. Anche qui le cause restano da accertare.

Quella di sabato è solo l’ultima delle nottate di superlavoro per i Vigili del Fuoco. Dalla fine dell’anno ad oggi, non si contano i roghi a cassonetti e auto e immobili a Taranto.