Fittizia vendita di immobili: nei guai un’intera famiglia

Guardia di Finanza

POGGIARDO (LE)  –  Simulano la vendita di 4 immobili per una valore complessivo di 1 milione di euro per sottrarli all’Erario. La Guardia di Finanza li scopre e così un intero nucleo familiare: due fratelli di Poggiardo, la sorella e la madre, finiscono nei guai.

Le indagini sono state condotte dai Finanziari della Compagnia di Otranto che hanno sequestrato i 4 fabbricati: due fratelli, imprenditori, ne avevano simulato la vendita ad una loro sorella, per evitare che l’Erario potesse rivalersi sui beni per imposte evase negli anni precedenti: 1 milione di euro complessivi.

La sorella dei due imprenditori – residente in Veneto dove esercita l’attività di medico – aveva acquistato gli immobili grazie a provviste di denaro assicurate dagli stessi fratelli e dalla madre, ai quali tempo dopo, aveva restituito le stesse somme e la disponibilità di fatto degli immobili.

Un giro di compravendite, quindi, totalmente fittizio.

Il Giudice per le Indagini Preliminari ha quindi disposto il sequestro preventivo “per equivalente” degli immobili e nominato un Amministratore giudiziario per la gestione degli stessi, poiché attualmente risultano in locazione ad un’impresa commerciale e ad un ente pubblico.

Le 4 persone sono state denunciate per concorso in “sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte”.