Il Lecce a digiuno di gol. Foti: “Ci sbloccheremo”

Foti

LECCE  –  Salvatore Foti non segna da 7 partite e non si vede in campo – causa squalifica – da due incontri. L’ultima apparizione dell’attaccante giallorosso contro il Sud Tirol quando subì un’espulsione che fece infuriare il Presidente Tesoro.

Il Giudice sportivo gli diede 3 giornate di squalifica dopo ridotte a 2.

Senza il suo bomber, Lerda non è riuscito a trovare un attaccante di scorta.

Il responsabile dell’Area Tecnica sta pensando ad un ‘vice Foti’ visto le deludenti prove fatte da Lerda, ma si parla anche di una ‘spalla’ esperta come Di Michele, finito tra le seconde scelte al Chievo. 

Il Lecce è a digiuno di gol da 4 partite – le prime due con Foti in campo – e anche la classifica cannonieri del girone A è stagnante: Foti è ancora il principe con 8 gol, a pari merito con Rosso dell’Entella – aggancio avvenuto il 9 dicembre – seguito da Donnarumma del Como, Tarantino del Treviso e Abate del Trapani, tutti con 7 gol.

Per la sfida contro la Cremonese il Tecnico Lerda sta pensando al 3-5-2, una veste tattica indossata poco dalla squadra giallorossa.

Dopo la lombosciatalgia che ne ha condizionato il rendimento nell’ultimo periodo, in settimana si è temuto un altro stop a causa di colpo ricevuto alla caviglia destra dopo uno scontro di gioco con Esposito.

Allarme, comunque, rientrato e Foti sarà quasi certamente titolare allo ‘Zini’, contro la Cremonese.