In vendita pesce scaduto nel 2008, sequestri e multe

merce sequestrata

BRINDISI –  Erano in gran parte scaduti nel 2008 i prodotti ittici rinvenuti e sequestrati in cattivo stato di conservazione dalla guardia costiera poco prima di Natale, nell’ambito della operazione compiuta a livello nazionale chiamata ‘Mekong’: si tratta di 750 chili di pesce, in vendita in un grosso centro di distribuzione della provincia di Brindisi in cui sono stati eseguiti controlli, coordinati durante tutto il mese di dicembre dal Comandante della Capitaneria di Porto, il Capitano di Vascello Giuseppe Minotauro.

All’interno dell’attività commerciale c’erano numerose cassette contenenti prodotti ittici, senza alcuna protezione, congelate abusivamente e in cattivo stato di conservazione.

Tutto il materiale, sulla base delle valutazioni del Dirigente medico del Servizio Veterinario della ASL che ne ha stabilito la pericolosità e non idoneità al commercio, è stato distrutto.

Nei giorni successivi sono stati poi sequestrati, in provincia, anche in pescherie e ristoranti della zona, diversi quantitativi di pesce privi delle previste autorizzazioni, oltre a 17 chili di datteri di mare, trasportati in un furgone il cui conducente è stato denunciato.

In tutto il quantitativo di pesce sottratto alla vendita nel solo mese di dicembre nel brindisino è pari a 10 quintali.