Dall’obbligo di dimora ai domiciliari, ancora guai per l’avvocato

tribunale

MAGLIE (LE)  –  Ancora guai per Vincenzo Di Gioia, l’avvocato 36enne di Maglie sorpreso lo scorso ottobre con quasi mezzo chilo di marijuana ed un bilancino di precisione. I Carabinieri di Maglie lo hanno arrestato tramutando la misura dell’obbligo di dimora con quella più grave degli arresti domiciliari. Il provvedimento è scaturito dalle numerose segnalazioni per inosservanza degli obblighi impostigli.