Scambia pillole del nonno per caramelle, ricoverato bimbo di 2 anni

ospedale di Manduria

MANDURIA (TA) –  Fortunatamente nulla di grave, ma la paura è stata tanta per un bambino di soli 2 anni che  attratto dalle pillole per la pressione del bisnonno, scambiate per caramelle, ne ha ingerite alcune. Un attimo di distrazione dei genitori e nel giorno della Vigilia di Capodanno la tragedia è stata sfiorata a casa di una famiglia di Oria.

L’incidente e poi la corsa all’ospedale ‘Giannuzzi’ di Manduria. Il piccolo è stato immediatamente sottoposto a terapia intensiva disintossicante e ricoverato nel reparto di pediatria. Al personale del Pronto Soccorso, i genitori allarmati hanno riferito che dopo un attimo di distrazione avevano trovato il figlio con in mano 2 compresse di colore bianco, simili quindi a delle mentine, prese da un piccolo contenitore di plastica lasciato incautamente sul tavolo dall’anziano che per una sua comodità abitualmente toglieva le medicine dalla confezione. Confermata la presenza del farmaco polverizzato nella bocca del bimbo per cui anche se non ancora ingerita, la sostanza era sicuramente stata assorbita attraverso la mucosa orale.

Giovanissimi i genitori, entrambi di 22 anni, hanno portato il loro primogenito in ospedale portandosi dietro il farmaco. I medici del ‘Giannuzzi’, valutato il rischio di una crisi ipotensiva, fatale per la giovane età del paziente, hanno consultato per precauzione il Centro Antiveleni di Milano.

Loro hanno consigliato il trattamento disintossicante da fare sul piccolo che è stato monitorizzato e mantenuto sotto stretta osservazione fino a quando i valori della pressione arteriosa non sono rientrati nella norma. E familiari e medici hanno tirato finalmente e per fortuna, un lungo sospiro di sollievo.