Lecce, Foti in dubbio è arrivato Martinez

Salvatore Foti

LECCE  –   Salvatore Foti potrebbe farcela. Nel primo allenamento del 2013 il difensore giallorosso ha rimediato un trauma contusivo distorsivo alla caviglia destra. L’incidente dopo uno scontro di gioco con il difensore Esposito durante la partita su campo ridotto che chiudeva l’allenamento.

Le ultime notizie che giungono dallo staff sanitario fanno pensare ad un recupero in extremis dell’attaccante ex Sampdoria.

Foti che ha saltato  le ultime due partite per squalifica, era tornato disponibile grazie anche al ricorso presentato per i tre turni di stop rimediati a causa dell’espulsione contro il Sud Tirol.

Un intoppo imprevisto per l’Allenatore giallorosso in vista della partita contro la Cremonese. Il Tecnico piemontese non potrà disporre di Pià: il brasiliano dovrà scontare l’ultima giornata di squalifica. Aumentano, forse, le chance di vedere in campo dal 1° minuto, Javier Chevanton. L’uruguaiano contro l’Albinoleffe ha giocato tutto il secondo subentrando a Jeda. Un innesto che ha ha dato più vivacità alla manovra giallorossa. Lo stesso giocatore assicurò tutti sulle sue condizioni lanciando anche un messaggio chiaro al Tecnico.

Considerando Jeda tra i partenti e non in una forma smagliante, Lerda potrebbe puntare proprio su Chevanton assegnando dal 1°minuto una maglia all’attaccante uruguaiano, almeno per buona parte di gara. Fino all’allenamento di sabato, tuttavia, resterà in piedi l’ipotesi di poter convocare Foti.

Intanto, è arrivato il difensore Martinez. Il calciatore ha salutato Tecnico e nuovi compagni di squadra prima di cominciare a seguire un programma di ricondizionamento atletico. Sul suo arrivo Di Maio afferma: “Sono contento, me lo ricordo al Brescia. E’ potente e rapido. La sua esperienza sarà utile per centrare l’obiettivo promozione”. Arrivato dalla Nocerina, con la squadra campana nell’ultima stagione in B, 37 presenze e 6 gol, Di Maio, 30 anni, ha trovato finora ha collezionato 13 presenze – dodici in campionato, una in Coppa – di cui 9 dall’inizio. Il suo bilancio è di 5 vittorie, 3 sconfitte e un pareggio.

Negativo il bilancio dell’ultimo periodo: la squadra giallorossa nelle ultime 4 partite ha subito 6 gol senza realizzarne una. “Vorrei precisare che per  i gol su palla inattiva è tutta la squadra a difendere – ha dichiarato Di Maio – Per gli altri gol ricordo che la fase difensiva – aggiunge – parte dal centrocampo, ma se in una partita concediamo 2 palle gol e ne produciamo 5 o 6 sono contento. La nostra è una squadra a forte vocazione offensiva e a me piace così”.

Una tendenza che è cambiata solo nell’ultima partita contro l’Albinoleffe quando la squadra di Lerda è tornata ad essere più incisiva in zona gol anche il bersaglio non è stato centrato. Un periodo grigio pagato con l’aggancio del Carpi. “La classifica dice che è una delle nostre antagoniste – aggiunge Di Maio – una squadra molto fisica, ma mi a impressionato molto il Sud Tirol: giocano veramente bene”.

Sulla Cremonese, in serie positiva da 4 partite, afferma: “Ha calciatori che nella passata stagione hanno giocato in serie B e contro di noi cercheranno la vittoria per il rilancio definitivo”.

Con la squadra si è allenato anche Bustamante mentre è  assente il difensore Vinicius, non ancora rientrato per motivi familiari.