Il primo Monaco Shaolin d’occidente torna nella sua Brindisi

Maestro Shi Yan Fan

BRINDISI –  Abbiamo provato a farlo arrabbiare. Ma non c’è stato verso. La filosofia ‘Shaolin’ regna nel corpo e nella mente del venerabile Maestro Shi Yan Fan, di origini brindisine -ha lasciato la città nel 1994 – primo Monaco buddista occidentale ed Ambasciatore della cultura  ‘Shaolin’.

All’incontro erano presenti anche i due registi italiani che stanno girando un film sul Maestro all’anagrafe Franco Testini – parte del quale – quello relativo alla sua infanzia – sarà girato proprio a Brindisi.

Shy Yan Fan, accompagnato dal Presidente del Consiglio Loiacono e dal Sindaco Consales, ha così incontrato i giornalisti, raccontando parte di una storia.

La storia di un ragazzo che dal sud Italia, gira per il mondo, abbraccia la filosofia buddista, impara a farsi apprezzare per qualità che, nel giro di pochi anni, ne faranno un importante punto di riferimento. Primo occidentale ammesso nel Tempio ‘Shaolin’. Ed è salentino. Calmo, pacato. Anche le Istituzioni presenti da lui potrebbero imparare.

Saggezza destinata a rimanere tale, anche quando, a proposito del principio dell’uguaglianza, poniamo una domanda tutto sommato pertinente.

Miglior Ambasciatore per l’Italia, davvero, non  potremmo desiderare.

Commenti

  1. giuseppe scrive:

    io ho avuto l’onore di frequentare la sua palestra a brindisi negli anni 80 dove ci allenava duramente con colpi di canna di bambu e stretching da morire….ricordo le divaricazioni fatte tradizionalmente con l’aiutu di una corda in vita e contrasto coi suoi piedi…efficaci ma massacranti… e poi i tiri con l’arco dui si sottoponeva deviano i dardi o a volte prendendo la freccia in mano..rottire di tegole mattoni ed altro….