Continuano i sequestri di botti, il record a Ginosa

botti illegali

GINOSA (TA)  –   E nelle ultime ore ancora sequestri di botti illegali da parte delle  forze dell’ordine. Il  record dei sequestri è stato a Ginosa dove la Polizia ha recuperato 500 chili di botti illegali custoditi in un deposito di proprietà di un commerciante. 

Il locale,  al piano terra, era privo di ogni sistema di sicurezza.

Altri  100 chili sono stati sequestrati a Taranto.  Erano nascosti in parte nell’auto di un 20enne, gli altri esposti su una bancarella improvvisata messa su da un 35enne.

Sequestri anche in provincia di Lecce: 25 chili sono stati trovati nelle mani di 41enne di Caprarica che aveva allestito una bancarella abusiva nei pressi del Centro Commerciale di Cavallino, altri 5 chili invece erano nel negozio di un neretino: fuochi proibiti di IV e V categoria.