Capodanno di protesta per i lavoratori del pastificio

Pastificio 'Tandoi'

CORIGLIANO D’OTRANTO (LE)  –  Trascorreranno davanti ai cancelli della fabbrica anche la notte del 31 dicembre i lavoratori del pastificio ‘Tandoi spa’ di Corigliano d’Otranto, in sciopero e presidio permanente da diversi giorni per protestare contro la situazione di precarietà in cui vivono da anni.

Per le ore 16 di oggi pomeriggio, inoltre, secondo le notizie giunte, sarebbe intenzionato a recarsi al presidio il proprietario dell’azienda, Filippo Tandoi, per incontrare lavoratori e organizzazioni sindacali.

I lavoratori, con al fianco le organizzazioni sindacali FLAI CGIL e FAI CISL, hanno intrapreso questa forma di protesta perché esasperati dall’assenza di risposte alle loro legittime e sacrosante richieste, tra le quali quella di vedersi retribuito il lavoro.

“È da circa un anno e mezzo che rincorriamo promesse e sottoscriviamo accordi con Tandoi che puntualmente sono stati smentiti dai fatti  – dichiarano le organizzazioni sindacali di FAI CISL e FLAI CGIL –  E all’orizzonte non c’è alcun impegno per rilanciare l’attività produttiva con un vero piano industriale”.