16enne morto dopo lite, coetaneo denunciato per omicidio

ospedale di Taranto

TALSANO (TA)  –  Shock a Talsano, quartiere di Taranto per la morte in strada di un 16enne. L’adolescente si sarebbe accasciato al suolo dopo una lite, probabilmente degenerata in una scazzottata, con altri coetanei.

La vittima è Ivan Razavan Florin, cittadino rumeno da 4 anni ormai in Italia, residente a Talsano con la madre. Il ragazzo è stato visto a terra, intorno alle 21 privo di sensi, riverso sul marciapiedi di Viale Europa.

A dare l’allarme è stato un agente di un Istituto di vigilanza vicino a un rivenditore di elettrodomestici ‘Trony’. Immediato l’arrivo di Polizia e 118 sul posto, ma nonostante i disperati tentativi di rianimazione da parte dei sanitari, il 16enne è arrivato al ‘SS. Annunziata’ di  Taranto già privo di vita.

La lite, stando alle prime ricostruzioni, sarebbe avvenuta in via Cacace.

Il 16enne è stato visto litigare e probabilmente fare a pugni con un altro giovane in mezzo ad un gruppo di coetanei. Subito dopo la lite, il 16enne rumeno si sarebbe allontanato in compagnia di un amico al quale avrebbe confidato di non sentirsi bene. Pochi metri più in là si sarebbe accasciato a terra, privo di sensi.

Immediate sono scattate le indagini della Polizia.

Al termine degli accertamenti, è stato rintracciato un giovane incensurato, con il quale la vittima avrebbe litigato.

In attesa dell’esame autoptico, disposto dal Sostituto Procuratore del Tribunale per i Minorenni, Anastasia, il giovane coetaneo del ragazzo rumeno, è stato denunciato in stato di libertà per l’ipotesi di omicidio preterintenzionale.

Il giovane deceduto, giunto in Italia da circa 4 , frequentava la Scuola media di Talsano con gli altri coetanei con cui è stato visto per l’ultima volta.