Morte cerebrale per la 17enne investita

ospedale lecce

LECCE  –  È stata dichiarata la morte cerebrale per Ilaria Vitali, la ragazza di 17 anni investita da un’auto nel pomeriggio di giovedì lungo viale Regina Elena, nel centro di Corsano. Il cuore di Ilaria, ragazzina sorridente e sempre allegra, ha cessato di battere in serata nel reparto di Rianimazione del ‘Vito Fazzi’, dopo lunghi e disperati tentativi da parte dei medici di tenerla in vita.

L’encefalogramma piatto però ha lasciato poche speranze e in serata sono cominciate le procedure per la dichiarazione di morte. L’incidente è avvenuto nel centro di Corsano sotto gli occhi dei genitori della ragazza. La mamma era scesa dall’auto per fare degli acquisti, lei il padre erano rimasti in macchina.

Poi la ragazza è scesa dall’auto per raggiungere la madre e in quel momento si è consumata la tragedia.

L’auto è arrivata all’improvviso, l’ha travolta in pieno facendola sbalzare sull’asfalto e provocandole un trauma cranico gravissimo dopo il quale Ilaria non si è più risvegliata. Ha perso conoscenza ed è entrata in coma. Un’ambulanza del 118 l’ha trasportata prima nell’ospedale di Tricase, da qui è stato disposto il trasferimento nel ‘Vito Fazzi’ di Lecce nel reparto di Rianimazione.

La donna alla guida della Volkswagen Polo che l’ha investita, è una 51enne di Corsano, indagata per omicidio colposo. Le indagini sul terribile incidente sono affidate ai Carabinieri della Compagnia di Tricase. 

Commenti

  1. Chiara M. scrive:

    La vita è così ingiusta con chi non lo merita! Non ti dimenticheremo MAI!