Lecce: gol e punti. Ecco cosa si chiede alla Befana

tifoseria giallorossa

LECCE  –   Dopo 5 giorni di riposo per la festività del Santo Natale, il Lecce si rituffa in Campionato. Sebbene manchino ancora 9 giorni all’impegno di Campionato, il primo del 2013 e del girone di ritorno, i giallorossi sono chiamati a lavorare duramente, perché i problemi non sono del tutto risolti.

L’ultima sfida ha lanciato segnali di risveglio, ma non sono bastati a far tornare i giallorossi alla vittoria. Non è stata neanche superata la sterilità in zona gol, sia pure per poco.

Tanto, insomma, su cui lavorare e non è il caso di cullarsi su quanto fatto contro l’Albinoleffe.

Sicuramente sono stati fatti dei notevoli passi avanti anche considerando la formazione rimaneggiata cui è stato costretto il Tecnico Lerda.

L’Allenatore giallorosso avrà la possibilità di avere un ventaglio di scelte più ampio grazie ai rientri certi di Giacomazzi, Foti e Di Maio, tutti reduci da squalifica. Se non ha giovato alla squadra, vistala sterilità dell’attacco leccese, a Foti magari avrà fatto bene questa pausa forzata di 2 settimane.

Anzi, il 6 gennaio, quando si tornerà ufficialmente in campo, per Foti sarà trascorso quasi un mese dall’ultima apparizione contro il Sud Tirol. Discorso differente per Giacomazzi e Di Maio. Il primo potrebbe ritrovare un posto da titolare dopo le panchine contro Reggiana e Carpi e la sostituzione contro il Sud Tirol. Flessione atletica a parte, se c’è stata, il Capitano non sembra a proprio agio con il 4-2-3-1 scelto da Lerda. Meglio una mediana più lunga e un ruolo più adatto alle caratteristiche del centrocampista uruguaiano.

Per la difesa, gli acciacchi di Esposito e Ferrario, se non superati completamente, apriranno le porte ad una nuova coppia di centrali difensivi formata da Vinicius e Di Maio. Ma è ancora presto per ipotizzare probabili formazioni. Meglio individuare la veste tattica più idonea per esaltare le caratteristiche dei propri giocatori. Il 4-2-3-1 sembrava quello più calzante. Lo sarà ancora, forse, ma Lerda potrebbe fare delle rinunce importanti cercando di tenere un clima di serenità nello spogliatoio.

Il calciomercato arriva nel momento giusto per aprire le porte a chi ha dimostrato una certa sofferenza alle scelte di Lerda. E per aprire a qualcuno che possa sposare la causa del Tecnico giallorosso salvato dalla prestazione dal punto ottenuto contro l’Albinoleffe.

Ma la partita con la Cremonese dirà se il Lecce è veramente guarito, altrimenti l’onda del mercato invernale potrebbe travolgere anche l’Allenatore giallorosso.

Commenti

  1. massimo scrive:

    forza lecce vi vogliamo al 100%100 con l’abbraccio prima dell’inizio partita tutti uniti come al rugby