Seviziarono il figlioletto: in carcere madre e compagno

Borgo san Nicola Lecce carcere

NOHA (LE)  –   Hanno seviziato un bambino che all’epoca dei fatti aveva solo 3 anni, lo hanno picchiato ripetutamente martoriando il suo corpicino anche spegnendogli addosso delle cicche di sigarette.

Ora la madre del bimbo, una donna di 32 anni dell’hinterland di Galatina ed il suo convivente di 28 anni, sono stati prelevati e condotti in carcere dai Carabinieri.

Dovranno scontare una pena di 4 anni di reclusione a testa inflittagli dalla Corte d’Appello di Lecce.

L’accusa è di  lesioni personali gravissime e maltrattamento di fanciulli aggravato e continuato.

I fatti risalgono al 2009, quando la coppia fu arrestata per la prima volta.

Il piccolo era stato sottoposto a visita medica presso il Pronto Soccorso di Manduria e i medici riscontrarono escoriazioni ed ecchimosi multiple su tutto il corpo oltre ad una serie di ustioni provocate dai mozziconi di sigaretta sui glutei ed il bacino.

I due furono portati in carcere immediatamente, ora arriva la condanna della Corte d’Appello.