Parlamentarie PD, tutti contro tutti

Sede PD a Lecce

LECCE   –   Parola d’ordine: liberi tutti. A pochi giorni dalle Parlamentarie del PD, il partito si presenta spaccato e tutti giocano contro tutti. Veleni ancestrali, sgambetti e ripicche. Tutt’altro che calme le acque all’interno della Federazione di via Tasso.

La corsa ad aggredire quella fetta abbastanza ristretta di elettorato ha esasperato gli animi.

Specie nell’area degli ex DS, affollata dai big in campo. Gli uomini: Salvatore Capone, Friz Massa e Cosimo Durante.

Le 2 donne: Teresa Bellanova e Loredana Capone. Fra le quali non scorre buon sangue, sin da quando Loredana Capone passò sul cadavere di Sandro Frisullo, fresco di dimissioni a causa del ‘Tarantini-gate’, per volare al fianco di Nichi.

Se il Segretario provinciale si dice in rotta con il collega regionale Sergio Blasi, nelle scorse ore, avrebbe sancito il tandem con l’uscente Teresa Bellanova, tutti gli altri candidati provano, cercano e studiano le diverse possibilità di abbinamento, così come consente la doppia preferenza di genere. Loredana Capone nel sud Salento viaggerebbe con Friz Massa, sostenuti dagli Abaterusso.

La Vice Presidente della Regione conterebbe non solo sulla propria rete regionale ma anche su una porzione di elettorato di SEL. In molti darebbero certo l’accordo sottobanco fra la Capone e Vendola, il quale avrebbe goduto del sostegno della sua vice al 1° turno delle Primarie del Centrosinistra per la premiership. La stessa Loredana correrebbe su Lecce invece con Cosimo Casilli, che ha dalla sua la Segreteria cittadina, guidata dai lettiani sui quali si è registrata la convergenza della Vice Presidenza della Regione, al ballottaggio per la Segretaria cittadina.

Nelle ultime ore Casilli potrebbe stringere accordi invece con Sandra Antonica, per sfondare a sinistra in un’area territoriale: Galatone, Galatina e Nardò che lo vede già forte. Su Trepuzzi, invece, conta su Giuseppe Taurino.

Ad andare forte nelle Terre d’Arneo è il Presidente del GAL, Cosimo Durante, sponsorizzato dall’Europarlamentare Paolo de Castro e dal Consigliere regionale Antonio Maniglio.

Appello pubblico di Matteo Renzi all’elettorato del Centrosinistra: “Tutti coloro che mi hanno votato  scrive – crocino per Paolo Foresio”.

L’incognita che resta riguarda invece il Segretario regionale, Sergio Blasi. Chi sosterrà? Loredana Capone e dunque creare l’asse con gli Abaterusso oppure il Segretario provinciale Salvatore Capone?

Nonostante, fonti interne al PD assicurano, fra i due ci sia un po’ di maretta dovuta proprio alla candidatura di Capone alle Parlamentarie.