Estorce denaro al Parroco e distrugge la Chiesa: arrestato

Stefano di Napoli

MARTINA FRANCA (TA)  –  È entrato in chiesa, nella Parrocchia di S.Francesco a Martina Franca, come un qualsiasi fedele nel giorno di S.Stefano. Una volta dentro però, anzichè sistemarsi tra i banchi in preghiera, ha continuato a camminare in direzione del Parroco.

Un fatto, questo, che in sè non ha insospettito il Sacerdote che deve aver pensato di essere di fronte all’ennesimo fedele in cerca di conforto.

E in effetti l’uomo ha raggiunto il Parroco e una volta vicino, con tono minaccioso gli ha intimato di dargli subito 100 euro. Una vera e propria estorsione consumata davanti all’altare. Ma non è bastato, in caso di rifiuto l’uomo ha aggiunto che si sarebbe scagliato contro gli arredi sacri della Chiesa.

Il Parroco non ci ha pensato nemmeno ad arrendersi alle minacce dell’uomo che tentava di estorcergli denaro delle donazioni dei fedeli. Così l’uomo, un 39 enne del posto, è diventato una furia: ha afferrato due lampade ad olio ed il lezionario dall’altare e li ha scaraventati lungo la navata principale della Chiesa, danneggiando sia gli oggetti sacri, sia le parti colpite della navata. Il danno arrecato ai soli oggetti sacri, si scoprirà poi, ammonta a circa 300 euro.

Impressionati dall’accaduto alcuni fedeli presenti in Chiesa hanno allertato i Carabinieri. In un baleno la pattuglia è giunta in Chiesa e l’uomo è tornato in sè. Il 39nne è stato fermato e condotto in caserma. Si tratta di Stefano di Napoli, già noto alle forze dell’ordine, residente a Martina Franca. Dopo le formalità di rito, il 39enne è stato trasferito nel Carcere di Taranto a disposizione della locale Procura. Di Napoli dovrà rispondere di tentata estorsione e danneggiamento.