Allarme a Corigliano: 30 fusti sversano liquidi oscuri

fusti rifiuti liquidi a Corigliano d'Otranto

CORIGLIANO D’OTRANTO (LE)  –   … Sono immagini che lasciano spazio a poche parole. In questo video amatoriale, un documento scottante dell’inquinamento sul territorio di Corigliano d’Otranto. Circa 30 fusti di materiale liquido sono stati ritrovati vicino a Torre Cumirri, a due passi dalla strada provinciale 367, lo scorrimento veloce Maglie-Gallipoli.

30 bidoni, alcuni dei quali arrugginiti e di diverso colore, sono stati abbandonati illegalmente nelle campagne e quel che è peggio, hanno già abbondantemente sversato il loro contenuto sul suolo.

Di che tipo di rifiuto si tratti non è ancora dato sapere. All’apparenza è liquido industriale, denso e scuro, in grado di impantanare il terreno, e il rischio che sia già diventato una bomba ecologica c’è tutto. I rifiuti liquidi hanno facilità a penetrare nel sottosuolo e in quella particolare contrada non è affatto un particolare da poco.

[portfolio_slideshow]

È la stessa zona, infatti, ad ospitare i lavori per la nuova discarica di servizio-soccorso e la vecchia discarica comunale, al confine con la quale è fuoriuscito il percolato richiedendo interventi di messa in sicurezza straordinaria e sollevando l’allarme: è proprio lì che scorrono le vene d’acqua più importanti del Salento, le falde acquifere che contribuiscono ad alimentare l’Acquedotto.

Quest’altra mazzata, se di mazzata si tratta, complica il quadro. Non si sa esattamente da quanto tempo il conferimento illecito dei fusti sia avvenuto.

Ciò che è certo è che il video è stato girato domenica 23 dicembre da un attivista, Salvatore Masciullo. Le immagini sono state pubblicate in rete e sono pronte a formare oggetto di denuncia alle forze dell’ordine.

Commenti

  1. ivano scrive:

    se si tratta della Maglie Gallipoli perchè non chiedete a chi ha fatto i lavori di asfalto e rotonde varie?