Bandito solitario dal parrucchiere: via con l’incasso

salone

LATIANO (BR)  –  Spazzola, phon e pistola. Attimi di paura in un salone di parruccheria a Latiano, preso di mira da un rapinatore solitario prima della chiusura. Erano circa le 21 quando il malvivente, armato di pistola e con il volto travisatoda passamontagna, ha fatto irruzione nello studio di bellezza di via Torre S.Susanna, angolo via Tito Livio, minacciando il proprietario e riuscendo così a farsi consegnare l’incasso, circa 500 euro.

Si è conclusa nel peggiore dei modi una giornata di intenso lavoro per Marcello Caforio, impegnato in pieghe e acconciature, a pochi giorni dal Natale. Nel negozio c’era solo lui al momento del colpo: la moglie era uscita da poco, trovandosi casualmente faccia a faccia con il bandito mascherato che di lì a poco, avrebbe rapinato il marito per poi fuggire con il bottino. Scattato l’allarme, sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Latiano che hanno avviato le indagini.

“E’ stata una brutta esperienza”, ci ha raccontato al telefono Marcello Caforio, molto conosciuto nel settore della bellezza, già vittima di un furto nel negozio di via Appia a Brindisi. “Ho sentito le urla di mia moglie da fuori, poi è sbucato il rapinatore che mi ha chiesto il denaro”. A quell’ora la strada era deserta, non ha potuto fermarlo nessuno e l’unica telecamera presente in zona è fuori uso.

Cresce dunque l’allarme rapine e furti a Latiano, dove nelle ultime settimane si sono susseguiti numerosi colpi. E proprio per porre un freno agli atti predatori, l’Assessore alla Polizia Municipale ha predisposto, durante il periodo natalizio negli orari di punta, 2 pattuglie per sorvegliare gli esercizi commerciali al fine di prevenire ulteriori atti di violenza.

L’iniziativa non ha lo scopo di sostituirsi, ma di collaborare con la locale Stazione Carabinieri.