Bomba nell’auto del Sindaco di Leporano: “Ma non ho paura”

Sindaco di Leporano Domenico Pavone

LEPORANO (TA)  –  Amaro risveglio per il Sindaco di Leporano Domenico Pavone. Il primo cittadino del Comune salentino è rimasto vittima di un atto intimidatorio: ha trovato la propria auto danneggiata e con all’interno una bomba rudimentale di medio potenziale.

Il mezzo, una Mercedes ML, era parcheggiato sotto l’abitazione del Sindaco in via Nazario Sauro, a circa 150 metri dal Municipio.

Pavone, uscito di casa di primo mattino, ha notato che il finestrino posteriore dell’auto era stato sfondato e che sul sedile di dietro c’era un fagotto dal quale fuoriusciva una miccia.

Quando ha intuito che poteva trattarsi di un ordigno, immediatamente ha composto il 112. Sul posto sono arrivati i militari della stazione di Leporano, gli uomini del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Taranto e  naturalmente gli artificieri dell’Ama.

L’esplosione, hanno spiegato i militari, avrebbe causato danni seri alla macchina. Si tratta in fatti di una bomba rudimentale del peso di mezzo chilo. Ma la miccia non è stata accesa. Con tutta probabilità, quindi, si tratta di un avvertimento, di un atto intimidatorio.

Ma saranno le indagini a chiarire il mistero. “E’ stato un gesto assolutamente inaspettato”, è intanto il commento a caldo del Sindaco. “Non ho mai ricevuto minacce e non c’è alcun precedente all’espisodio. Nulla di riconducibile al personale, nè all’attività amministrativa – ha detto ancora il primo cittadino –  è il gesto di uno psicopatico – suppone – anche perchè in questo periodo la comunità di Leporano vive un momento tranquillo”.